NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itBarcellona

CORONAVIRUS NEWS

Distanziamento sociale e mascherine, le nuove norme italiane

distanziamento sociale-Mascarillas

Il 4 maggio l’Italia entrerà in fase 2 del proprio piano d’emergenza. Intanto, durante la conferenza di ieri, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato al Senato alcune delle future norme restrittive. Il distanziamento sociale e l’utilizzo di mascherine sono fra le misure che dovranno essere rispettate.

Una strategia su 5 punti

“Non possiamo abbandonare la linea della massima cautela, anche nella prospettiva del riavvio. Il rilassamento delle misure deve essere effettuato su un serio programma scientifico. Il rilassamento comporta il rischio reale di un aumento della curva delle infezioni” è quanto il Presidente Giuseppe Conte ha dichiarato ieri. Inoltre, ha presentato una strategia del Governo basata su 5 punti, in risposta all’emergenza coronavirus. La strategia da lui comunicata può essere così riassunta:

distanziamento sociale-Conte


1 Far rispettare le misure del distanzimento sociale; promuovere l’utilizzo diffuso dei dispositivi di protezione individuale fino a quando non sara disponibili un vaccino. Ciò vale a dire che il popolo italiano dovrà indossare mascherine e guanti finchè non verrà emesso un vaccino.
2 Rafforzare reti sanitarie del territorio per combattere il virus e dare una particolare attenzione a case di cura; evitando di tal maniera un’ulteriore esplosione di contagi all’interno delle residenze per anziani.
3 Intensificare in tutto il territorio la presenza di Covid-Hospital, dedicati esclusivamente al Covid-19; così da ridurre il rischio di contagio per operatori sanitari e pazienti.
4 Fare un uso corretto dei test, sia molecolari che sierologici (tampone ed anilisi del sangue).
5 Rafforzamento della strategia di mappatura dei contatti sospetti con l’utilizzo di nuove tecnlogie.

Distanziamento sociale e mascherine fra le prime precauzioni

Come già anticipato fra i cinque punti esposti sopra, l’utilizzo di mascherine e guanti è previsto fra le primissime precauzioni da attuare, finchè non verrà trovato un vaccino. Sarà fondamentale anche mantenere un adeguato distanziamento sociale. Neanche i bambini saranno esonerati da tali norme, le quali dovranno essere applicate anche se ci si sposta in casa di familiari.
“Nella fase due probabilmente sarà necessario per i bambini indossare guanti e mascherine, dobbiamo abituarli. Se servono le mascherine ci devono essere. Siamo in attesa di indicazioni puntuali dal comitato scientifico, poi alla politica compete che ciò che serve deve essere disponibile”, è infatti quanto afferma la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti.

distanziamento sociale-Mascherina Bimbi

Inoltre, in commercio sono presenti diversi tipi di mascherine adatte ai bambini. In soccorso dei vari dubbi dei genitori, arrivano i consigli dei pediatri del Bambino Gesù. “L’uso della mascherina non è indicato nei bambini al di sotto dei due anni di età, è da evitare per chi ha già problemi respiratori o non è in grado di togliersela da solo in caso di sensazioni di soffocamento. Per tutti gli altri però, quindi dai due anni in su, fondamentale ovviamente l’apporto del genitore che deve sistemare la mascherina facendo passare l’operazione come un gioco”. Gli psicologi dell’infanzia consigliano di decorare le mascherine per i più piccini con disegni dei cartoni animati.

Le nuove norme dettate dal Governo

L’intero piano sarà comunicato alla fine di questa settimana dal Primo Ministo Giuseppe Conte; il quale terrà in considerazione anche le differenze tra le diverse regioni. Intanto, vennero anticipate alcune delle nuove e future norme, applicabili dal 4 maggio. Tuttavia, il Presidente lancia un appello al popolo italiano chiedendo prudenza e sottolineando la gradualità del processo di riavvio. Il Governo italiano sta studiando le riaperture di negozi ed attività produttive dal 4 maggio in poi. Tuttavia, le modalità e le rispettive date potrebbero variare da regione in regione. Se i dati lo consentiranno, i cittadini avranno la possibilità di uscire di casa senza un motivo giustificante. Le passeggiate saranno consentite massimo in due, pur sempre mantenendo il distanziamento sociale, guanti e mascherine. Invece, ristoranti e bar dovranno aspettare di essere messi totale in sicurezza con le necessarie misure.

Distanziamento sociale e mascherine, le nuove norme italiane ultima modifica: 2020-04-22T16:27:04+02:00 da Francesca Chiefari

Più letti

To Top