SCOPRI BARCELLONA

Le torri umane: simbolo del folklore catalano

Torri Umane nelle feste di Barcellona e dintorni

Nella tradizione catalana un ruolo folkloristico di grande valore è affidato ai castells, o torri umane, che dilettano nelle feste con esibizioni spettacolari. Da sei a dodici piani di persone ben posizionate una sopra l’altra, perfettamente coordinate, offrono la loro arte con grazia, ordine e perfezione. Ma quando nasce questa usanza e cosa richiede in termini di allenamento e costumi? Scopriamo tutto su queste singolari torri umane presenti a Barcellona e dintorni.

Torri umane dal gusto catalano

Avete mai visto le spettacolari esibizioni delle torri umane a Barcellona? Si tratta di una delle tradizioni locali più sentite, che fanno restare col fiato sospeso per tutta la durata dello spettacolo anche chi è abituato ad ammirarle nei consueti giorni di festa. I castells, chiamati così nel gergo dialettale, sono persone vere che a tempo di musica si ergono appoggiandosi l’una all’altra fino a raggiungere una cima che è fatta da bambini. Perché anche i bambini? Le ragioni sono due: la prima è legata al fatto che in queste zone non esiste età per rispettare le tradizioni del luogo! La seconda è dovuta al peso più leggero che i bimbi possiedono e che permette la maggiore riuscita della delicata costruzione umana.

torri umane e la loro spettacolare costruzione

Spettacolare costruzione di una torre umana vista dall’alto

Ma niente paura…i bambini non rischiano nulla! Sono muniti di caschetti e provengono da ore e ore di allenamento proprio come tutti gli altri. Da notare, oltre alla musica tipica, anche i costumi utilizzati: pantaloni bianchi, cintura di flanella (faixa), camicia e bandana. Chi deve salire in cima, per ovvi motivi, non porta scarpe. Invece, chi tiene il peso della torre umana alla base naturalmente le indossa. Questo abbigliamento è pratico e consente a tutti di svolgere il proprio compito a dovere senza avere alcun fastidio legato ad abiti che rendono impacciati i movimenti e possono provocare cadute improvvise.

Come si formano le castells?

Le torri umane di Barcellona seguono una formazione ben precisa prima di andare in scena. Sono formate da tre parti. La base, o pinya, è la parte con il compito più arduo. Ha il dovere di supportare il peso dell’intera costruzione e in caso di barcollamenti deve attutire la caduta per evitare incidenti. Poi c’è il tronco, o tronc, che è costituito dalle persone che formano una struttura verticale che conduce fino alla cima. E infine, la parte più alta o pom de dalt, è fatta quasi sempre di bambini o giovani col caschetto che chiudono la spettacolare torre umana.

torri umane fatte anche da bambini che salgono in cima

I bambini sono parte integrante delle torri umane: ne costituiscono la cima

Ma che succede se il delicato equilibrio viene a mancare? Inevitabilmente i castells si sgretolano e finiscono a terra. Ma tutto è talmente studiato nei dettagli che anche in questi casi non esistono imprevisti. Tutto è pianificato anche nelle ipotetiche cadute. I castells sono un simbolo della tradizione catalana e fanno la loro apparizione durante gli eventi folkloristici, le feste o le ricorrenze speciali come quelle legate al patrono. Alzando gli occhi si rimane affascinati da queste torri umane che sembrano quasi toccare il cielo con un dito.

Cristina Fontanarosa

Autore: Cristina Fontanarosa

Laureata in materie umanistiche ha fatto della sua passione per la scrittura e il giornalismo un vero lavoro a cui si dedica a tempo pieno. Vive in Sicilia ma gira il mondo coi suoi pezzi che trattano di tutto e di tutti, con la voglia di scoprire sempre cose nuove e luoghi interessanti.

Le torri umane: simbolo del folklore catalano ultima modifica: 2019-06-14T09:00:49+02:00 da Cristina Fontanarosa

Commenti

Più letti

To Top