'Gloop': posate commestibili in alternativa alla plastica - itBarcellona

itBarcellona

AMBIENTE GASTRONOMIA

‘Gloop’: posate commestibili in alternativa alla plastica

Gloop

Riuscireste a immaginare di mangiare le posate dopo aver finito di consumare un dolce?
O, immaginereste di mangiare la cannuccia dopo aver bevuto un cocktail?
In un mondo in cui la lotta contro la produzione della plastica è sempre più presente, Gloop sviluppa posate commestibili, gustose, vegane e senza glutine con cui assaporare la sostenibilità.
Tra le tante alternative alle posate di plastica usa e getta, con l’obiettivo di valorizzare le 3R (riduci, ricicla e riutilizza), questa è senza dubbio una grande innovazione sia per il campo della gastronomia che per la sostenibilità del pianeta.
La proposta, inoltre, è nata in un momento più che adeguato; considerando le recenti leggi dell’Unione Europea sul consumo di plastica e tenendo conto che la Spagna è il quinto paese dell’Unione Europea nella produzione di plastica.

Le innovative posate di Gloop

I prodotti commestibili sviluppati dall’impresa sono chiamati rispettivamente “mini gloops” e “gloojitas”.
I “mini gloops” sono i cucchiaini che solitamente si usano per consumare un gelato, un dolce o uno yogurt.
I “mini gloops” vengono elaborati in due versioni: una al cioccolato e l’altra in versione biscotto al gusto d’avena.
Vegano, sostenibile e gluten free sono le caratteristiche principali di questi prodotti.
Mentre, invece, le “gloojitas” sono delle gustose cannucce commestibili da differenti sapori.
Quanto sarebbe gustoso sorseggiare un drink con una cannuccia alla menta, al limone o alla vaniglia?
Infatti, queste deliziose cannucce sono disponibili in diversi gusti: vaniglia, cioccolato, caffè, fragola, limone e menta.
Gli ingredienti utilizzati per la preparazione delle “gloojitas” sono i seguenti: farina di frumento, farina di riso, olio vegetale, aroma e zucchero.

Gloop - Posate Commestibili

Inoltre, vi è una possibilità futura di ampliare ulteriormente la gamma di prodotti commestibili.
“Man mano che apprendiamo dal settore, stiamo rilevando nuove esigenze, speriamo di avere nuove sorprese per i nostri clienti entro il 2022”; sostiene a riguardo Hernán Hernández, fondatore dell’impresa,
I prodotti sono realizzati esclusivamente con materie prime sostenibili e ingredienti naturali; Inoltre i “mini gloops” sono disponibili anche in versione gluten free.
Nessun prodotto contiene alcun ingrediente di origine animale; tutti sono esclusivamente vegani.
Le posate possono essere gettate nell’immondizia organica, nel caso non vengano consumate.
Inoltre, l’impresa garantisce un’economia circolare attraverso il riciclo.
Non è quindi solo un’ottima alternativa sostenibile, ma anche gustosa e, senza dubbio, originale; che migliora l’esperienza gastronomica del consumatore.

Come è nata l’impresa

Gloop è un progetto che nasce nel 2020 per mano di due giovanissimi imprenditori: Marta Maneja e Hernán Hernández.
Successivamente, il team è stato ampliato incorporando altre 3 persone; tuttavia, l’età media dei cinque non supera i 23 anni.
L’idea nasce al loro rientro in Spagna da un viaggio in India; fu lì che scoprirono questa nuova alternativa alle posate di plastica.
La motivazione che li ha spinti a intraprendere questo viaggio è stata l’attenzione per l’ambiente e l’intenzione di trovare una soluzione per rivoluzionare il consumo di plastica.
Circa il viaggio in India, Hernán Hernández dichiara: “abbiamo attraversato l’India con uno zaino e avevamo già in mente che volevamo sviluppare un progetto con una proposta innovativa e sostenibile.

Asia - Plastica

Quando siamo andati in diverse città abbiamo visto come la plastica viene lavorata lì e come viene riutilizzata. Abbiamo trovato molta plastica da un singolo uso che le persone raccoglievano per darle un altro uso. È stato allora che abbiamo iniziato a pensare alla nostra idea. “
L’India, infatti, oltre ad essere uno dei Paesi con il più alto indice di inquinamento, è anche uno dei più consapevoli dei benefici che possono generare le pratiche ecologiche.
Le maggiori aspirazioni dei fondatori sono il consumo sostenibile che deve diventare una priorità e soddisfare i bisogni attuali senza compromettere le generazioni future, ricorrendo all’innovazione che sia in difesa del pianeta e dei diritti degli animali.
Attualmente, Gloop ha già distribuito circa 35.000 cannucce e cucchiaini in 20 diversi stabilimenti in Spagna.

‘Gloop’: posate commestibili in alternativa alla plastica ultima modifica: 2021-12-03T09:00:00+01:00 da Francesca Chiefari

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

¿Qué opinan?

Julieta B. Mollo

Geniale 🙌

Più letti

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x