SCOPRI BARCELLONA

A passeggio per la Rambla di Barcellona

Rambla

In qualsiasi periodo dell’anno, passeggiare per la Rambla di Barcellona significa regalarsi attimi all’insegna dello shopping, del relax e della scoperta di varie attrazioni che la città offre lungo questa sua iconica via. Cosmopolita, artistica e vivace: la Rambla è un mix di artisti di strada e negozi interessanti. Ognuno di questi tratti tipici si armonizza perfettamente nel lungo viale alberato dove non mancano sicuramente i luoghi culturali e le impronte di arte contemporanea che affascinano i turisti provenienti da ogni parte del mondo.

La Rambla di Barcellona: la via simbolo della città

Che sia un turista o un residente, una passeggiata sulla via della Rambla è un appuntamento da non perdere per trascorrere il proprio tempo libero o le vacanze in modo speciale. Non si tratta di un museo o di un monumento tipico, ma di un intero viale che diventa, di giorno e di notte, un luogo di ritrovo di gente diversa, il fulcro del commercio catalano e il modo più semplice per conoscere aspetti diversi della città di Barcellona. Forse non è il luogo indicato per chi non ama la confusione, ma è senz’altro una strada piena di sorprese che non lascia deluso nemmeno il suo visitatore più scettico.

Rambla2

Si parte da Plaza de Catalunya per giungere ai piedi della statua di Colombo, seguendo un percorso ricco di negozi e ristoranti tipici, fontane e musei e naturalmente tantissima gente di nazionalità diverse che le dona quel suo carattere così cosmopolita. Lo shopping è uno dei suoi punti di forza: oltre ai piccoli negozi sparsi qua e là, esiste anche un grande centro commerciale dove fare acquisti o incontrarsi con gli amici, il Mare Magnum.

Cosa si incontra lungo la Rambla

Passeggiando per la Rambla cosa si incontra? Innanzitutto tantissimi artisti di strada che si esibiscono a qualsiasi ora per conquistare l’attenzione dei passanti. Stravaganti e spesso bizzarri, sono parte integrante della via più famosa di Barcellona. Ma c’è spazio anche per momenti di interesse culturale se si ha il tempo di concedersi una visita al curioso Museo della Cera, che ospita politici, supereroi e diversi personaggi famosi. E per gli appassionati di arte, proprio al centro della Rambla, è il momento di ammirare lo splendido mosaico di Mirò che conquista coi suoi colori e la sua vivacità.

Mirò

Nelle vicinanze, ecco ergersi il Liceu, il più antico teatro della Catalogna. Concerti, spettacoli e opere classiche si svolgono proprio al suo interno, recentemente ristrutturato dopo un incendio avvenuto nel 1994. Giunti al termine del viale le sorprese non sono ancora finite. Uno sguardo alla colonna di Cristoforo Colombo riporta con la mente ad epoche lontane. Si tratta di un maestoso monumento dedicato al pioniere che ha scoperto un nuovo mondo nel 1492. Fu costruito nel 1881 proprio come ringraziamento per aver scelto Barcellona come meta di approdo dalle Americhe. Ma la Rambla di Barcellona non va raccontata, ma vissuta, per scorgerne ogni suo aspetto caratteristico e assolutamente unico.

Cristina Fontanarosa

Autore: Cristina Fontanarosa

Laureata in materie umanistiche ha fatto della sua passione per la scrittura e il giornalismo un vero lavoro a cui si dedica a tempo pieno. Vive in Sicilia ma gira il mondo coi suoi pezzi che trattano di tutto e di tutti, con la voglia di scoprire sempre cose nuove e luoghi interessanti.

A passeggio per la Rambla di Barcellona ultima modifica: 2018-12-19T16:33:57+02:00 da Cristina Fontanarosa

Commenti

Più letti

To Top