NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itBarcellona

CORONAVIRUS NEWS

Il Governo scarta il confinamento domiciliario

Governo-Pedro Sanchez Carmen Calvo

Il Governo spagnolo preferisce aspettare lunedì 9 novembre per decidere su un possibile confinamento domiciliario. Attualmente, crede che sia meglio verificare quanto e come funzionano le misure restrittive già vigenti.

Il Governo chiede di aspettare

Nonostante la volontà di alcuni dei Governatori delle Comunità autonome, il Governo centrale scarta, momentaneamente, un confinamento domiciliare. “Cercheremo di evitare che ciò accada” dichiara, di fatto, il vicepresidente del Governo, Carmen Calvo. La stessa chiede, inoltre, di aspettare il giorno 9 novembre per analizzare l’impatto delle attuali misure restrittive; e decidere, in seguito, su un eventuale confinamento domiciliario. Tuttavia, varie Comunità autonome, quali Asturias, e Castilla e León insistono sull’urgenza di un confinamento totale. Neanche il Governo vasco descarta il confinamento domiciliario.

Governo spagnolo- Carmen Calvo

D’altra parte, il ministro della Salute, Alba Vergés, ritiene che le attuali misure restrittive siano riuscite a rallentare la percentuale dei contagi in Cataluña, ed afferma che “nulla sia escluso, compreso il confinamento domiciliare, ma dobbiamo procedere passo dopo passo” . In ogni caso, Carmen Calvo assicura che fino al prossimo 9 novembre non verrà presa alcuna decisione a riguardo. Inoltre, le Comunità autonome non hanno potere decisionale sul confinamento domiciliario; essendo una limitazione la quale può decretare esclusivamente il Governo.

Barcellona non chiuderà l’accesso a parchi pubblici e spiagge

Governo Spagna-Spiaggia barcellona 1 Novembre
Fonte: La Vanguardia

A seguito dell’applicazione del confinamento municipale durante i fine settimana, spiagge e parchi pubblici della città hanno registrato un’altissima affluenza di persone. Nel corso dell’ultimo fine settimana, venne registrata, presso i parchi pubblici della città, una presenza di persone tre volte maggiore rispetto il primo novembre dell’anno passato. Tuttavia, il Comune di Barcellona esclude, momentaneamente, la chiusura di parchi pubblici e spiagge. Pensa, bensì, di chiudere, nuovamente, la circolazione dei veicoli su differenti strade; in modo tale da agevolare il passeggio dei pedoni. “Non è prevista la chiusura degli spazi pubblici, ma il contrario: avere la massima quantitàa di spazio pubblico aperto ed accessibile”, assicura Badia, assessore dell’Emergenza Climatica e Transizione Ecologica.

Il Governo scarta il confinamento domiciliario ultima modifica: 2020-11-04T09:00:00+01:00 da Francesca Chiefari
Clicca per commentare

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

Più letti

To Top