NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itBarcellona

CORONAVIRUS NEWS

Confinamento territoriale: la Cataluña si chiude

Confinamento Territoriale-Cataluña

La Cataluña, assieme Madrid e Cantabria e seguendo l’esempio di altre Comunità autonome, annuncia il proprio confinamento territoriale. La misura è già in vigore a partire dalla giornata di oggi, venerdì 30 ottobre.

Confinamento territoriale della durata di 15 giorni

L’Esecutivo catalano, durante la giornata di ieri, ha annunciato le nuove restrizioni volte a contrastare il coronavirus. Attualmente, non prevedono alcun confinamento domiciliario. Le nuove misure restrittive sono entrate in vigore alle ore 00:00 di oggi. Il governo della Generalitat stabilisce, tuttavia, un confinamento territoriale della Cataluña; la sua durata si prolungherà, almeno, per 15 giorni. Inoltre, durante ogni fine settimana vigerà anche un confinamento municipale. Nel corso di questo fine settimana, suddetto confinamento municipale entrerà in vigore dalle ore 06:00 del venerdì alle ore 06:00 del lunedì.

Confinamento Territoriale-Barcellona
Fonte: La Vanguardia

CIò significa che, durante questa fascia oraria, i residenti di Barcellona non potranno muoversi dalla città. Saranno esonerate da enrambe le misure restrittive solamente le persone con giustificazioni valide. Tali eccezioni sarebbero: muoversi per motivi di lavoro o accademici, per emergenze mediche o per assistenza a persone non autosufficienti. Eccezionalmente, il giorno 31 ottobre e 1 novembre sarà consentita la mobilità tra città, purchè della stessa regione, per recarsi ai cimiteri.
Dunque, riassumendo, i cittadini potranno muoversi all’interno, ed esclusivamente, del territorio catalano dal lunedì al venerdì; però, durante i fine settimana (nonchè dalle ore 06:00 del venerdì alle ore 06:00 del lunedì) non potranno lasciare il proprio municipio.

Le nuove misure restrittive

Permane in vigore il coprifuoco, il quale in Cataluña è stabilito nella fascia oraria compresa tra le 22:00 e le 06:00. Centri commerciali e negozi di oltre 800 mq dovranno chiudere, a meno che no si tratti di alimentari o beni essenziali. Si ordina, inoltre, la chiusura di palestre e centri sportivi. Risulta cancellato ogni evento culturale; solamente i musei potranno aprire con una capacità pari al 33%. Le scuole dell’infanzia e primarie rimarranno aperte, mentre le università continueranno con le lezioni virtuali. Tuttavia, sono sospese tutte le attività extrascolastiche. Inoltre, continua vigente la chiusura di bar e ristoranti; ai quali però viene prolungato fino le ore 23 il servizio di consegna a domicilio. Infine, l’Esecutivo catalano continua a promuovere il lavoro da casa.

Confinamento territoriale: la Cataluña si chiude ultima modifica: 2020-10-30T09:00:00+01:00 da Francesca Chiefari

Più letti

To Top