STORIE

La preoccupante presenza delle tartarughe marine a Barcellona

La confusione tra gli esperti del tema cresce di ora in ora, perché quella della tartaruga (Caretta caretta è il suo nome in biologia) non è una specie usuale in Catalogna. Tuttavia, diverse notti fa, ben 17 tartarughe marine sono nate a Barcellona.
La tartaruga caretta è ben nota in Spagna perché solita prendere il sole in superficie. Rimanendo così addormentata rappresenta una preda perfetta per gli altri animali. Questa specie si reca sulla costa solo per deporre le sue uova. Ma le tartarughe che depongono le uova nel Mediterraneo, lo fanno solitamente sul lato orientale.

Tartaruga

Pertanto gli esperti sono sconcertati dalla loro insolita e crescente presenza in Catalogna. Recentemente sono stati scoperti quattro nidi: uno a Mataró, un altro a Cambrils e due a Premià de Mar, dove sono stati scoperti gli ultimi. Lo scorso primo agosto, 62 uova sono infatti state trovate sulla spiaggia di La Descàrrega. Ma le autorità, allertate, le hanno portate a Llevant, poiché la posizione iniziale presentava dei rischi, essendo così vicine alle scale per l’accesso alla spiaggia.
Dal mese scorso, il numero di uova è aumentato. I membri della Fondazione per la conservazione e il recupero degli animali marini hanno preso nel loro centro 4 uova già schiuse. E si sono assicurati che la temperatura che li accompagnava non scendesse mai sotto i 25 gradi perché i piccoli correvano il rischio di morire.

tartaruga

Colpa del cambiamento climatico?

L’Università di Barcellona ha studiato l’anomala presenza della tartaruga caretta in Catalogna con un apposito team di ricerca. E una delle conclusioni più interessanti che hanno raggiunto è che le femmine depongono le uova dove sono nate. Significa che le madri possono trovarsi ovunque nel mondo, ma per riprodursi tornano al loro luogo di nascita. E i maschi fanno lo stesso per fertilizzarle.
Il problema con questo “patriottismo” è che le tartarughe stanno deponendo uova in aree insolite. La causa di ciò sembra riconducibile all’aumento delle temperature del mare.

Tartarughe Marine Barcellona

I cambiamenti climatici che stanno interessando tutto il pianeta stanno influenzando la specie anche dal punto di vista genetico: l’aumento della temperatura sta facendo sì che ci siano più femmine perché il sesso è determinato dalla temperatura di incubazione. In altre parole: le tartarughe si stanno adattando alle conseguenze dei cambiamenti climatici causati dagli essere umani.
Purtroppo, Barcellona non è nuova alla presenza di tartarughe sul suo suolo: lo scorso anno una tartaruga da record venne trovata morta su una spiaggia di Calella, a pochi chilometri dalla città catalana. L’animale, una “tartaruga liuto”, la più grande tra le tartarughe marine, pesava infatti 700kg ed era lunga due metri. Per poterne rimuovere la carcassa è stato necessario utilizzare un escavatore. Anche in quel caso fu un ritrovamento tanto sorprendente quanto preoccupante, perché la presenza di questa specie nel Mediterraneo non è consueta, vivendo generalmente nei mari caldi e temperati.

Alessia Agostinelli

Autore: Alessia Agostinelli

Originaria di Roma, al momento a Barcellona, domani chi lo sa.
Collabora con diverse riviste in Europa, scrivendo di film e cultura. Ora studentessa di Management Culturale, ma prima di tutto laureata in Filosofia, ha scritto di economia e finanza prima di tornare al suo primo amore, il cinema.

La preoccupante presenza delle tartarughe marine a Barcellona ultima modifica: 2018-10-08T11:55:09+00:00 da Alessia Agostinelli

Commenti

Più letti

To Top