SCOPRI BARCELLONA

Alla scoperta di calle Petritxol

Calle Petritxol

Se siete alla ricerca di strade con un fascino speciale, non vi sarà forse sfuggita Petritxol. Si tratta di una strada pedonale conosciuta per essere la strada del cioccolato a Barcellona. Petritxol è una delle strade più emblematiche della città: riconosciuta dai locali e ricercata dai turisti, è stretta come il solco attraverso il quale scorre l’acqua di un torrente, e in cui quasi si può toccare le pareti da un lato e dall’altro; una strada questa, che riunisce l’essenza di un quartiere: il Gotico. Ecco allora qualche curiosità che probabilmente non conoscete ancora.

Petrixol

Passeggiare lungo Petrixol

Petritxol si trova proprio accanto a Las Ramblas e a soli 4 minuti a piedi da Portal del Àngel, verso Plaça del Pi; il primo riferimento della sua esistenza risale al 1292 e sul suo nome sono state avanzate negli anni diverse teorie. La prima si riferisce a una omonima famiglia che, presumibilmente, risedeva qui. La seconda, la ricollega al termine poyal (o pedritxol), ossia le pietre che interrompevano il passaggio delle carrozze in una certa strada. Secondo la terza ipotesi, Petritxol è un’adulterazione di portitxol: una parola equivalente a un piccolo portico o portalet.

Dulcinea

Le migliori cioccolaterie sono qui

È popolarmente conosciuta come Calle del Chocolate perché nel XVII secolo, in maniera del tutto spontanea, iniziarono a essere aperte diverse botteghe di cioccolatini. Così, ad oggi, questa tradizione dolciaria continua: nei suoi cento metri è infatti ancora l’attività più popolare. Calle Petritxol è davvero stretta: misura solo 129 metri di lunghezza e circa 3 metri di larghezza, misura che varia a seconda della sezione in cui ci si trova.

Granja Pallaresa: Petritxol numero 11

Negozio di latticini fino al 1947, al giorno d’oggi è un granja, ossia una caffetteria con prodotti fatti in casa. Da Granja Pallaresa si può provare un cioccolatino svizzero con la panna sopra, chiamato suizo, ma anche un’ottima crema catalana, la ricotta di Montserrat, i cuajadas ecc. Da non perdere! Pallaresa è inoltre l’unico luogo a Barcellona dove gustare il dessert menjar blanc, un dolce medievale fatto con una crema di mandorle, cannella e limone.

Menjar Blanc

Dulcinea: Petritxol num 2

Si dice che a la Dulcinea viene servita la migliore cioccolata calda con churros della città. Inaugurato come una taverna nel XVIII secolo, Duclinea è ora una accogliente caffetteria. Molto popolare anche tra artisti come Dalí o Àngel Guimerà, che erano soliti sedersi sulle sue sedie e gustare alcuni dei loro deliziosi prodotti, Dulcinea è una tappa d’obbligo per gli amanti dei dolci.
C’è un altro luogo magico per il cioccolato in Carrer Petrítxol, ma che non ha niente a che fare con quelli più tradizionali. Xocoa, di recente apertura, appartiene infatti ad una catena di negozi di cioccolato. I prodotti sono buoni e hanno delle ottime torte al cioccolato.

Granja La Pallaresa

Inizialmente Petrixol era una strada senza uscita, ma nel 1469 la casa che impediva il passaggio alla Portaferrissa venne demolita. Calle Petritxol fu inoltre la prima strada interamente pedonale di Barcellona: nel 1959 furono eliminati i marciapiedi e fu negato l’accesso alle auto.
Al numero 4 di Petritxol visse e morì lo scrittore, il già citato poeta e drammaturgo Ángel Guimerá, nominato figlio adottivo di Barcellona. All’artista è anche dedicata una statua di bronzo (replica fedele di quella di fronte al Teatro Gimerá di Santa Cruz di Tenerife) in Plaça del Pi. Il famoso poeta catalano Joan Salvat-Papasseit ha vissuto in questa strada, che ospitò per un periodo anche Enric Prat de la Riba, in visita a casa di suo zio, e la cantante d’opera Montserrat CabaIlé, la cantante d’opera che ha lavorato per qualche tempo al numero 11 di Petritxol.
Fu inoltre in Petrixol che venne fondata la prima associazione di residenti di Barcellona nel 1947.

Gallerie d’arte in Petrixol

Al civico 5 sorge Sala Parés è un’interessante galleria d’arte inaugurata nel 1840, nonché la più antica della città. Essa accolse molti artisti dell’epoca, tra cui Pablo Picasso, Santiago Rusiñol, Ramon Casas o Isidre Nonell.
Oggi altre gallerie sono apparse nella stessa strada come Art Petritxol (Petritxol, 8) e la galleria Carré D’Artistes (Petritxol, 3).

Sala Pares 001 Rp

Rimanendo sempre in tema di cioccolata, ai più golosi non possiamo che ricordare il museo ad essa dedicato, di cui vi abbiamo parlato qualche settimana fa.

Alessia Agostinelli

Autore: Alessia Agostinelli

Originaria di Roma, al momento a Barcellona, domani chi lo sa.
Collabora con diverse riviste in Europa, scrivendo di film e cultura. Ora studentessa di Management Culturale, ma prima di tutto laureata in Filosofia, ha scritto di economia e finanza prima di tornare al suo primo amore, il cinema.

Alla scoperta di calle Petritxol ultima modifica: 2018-11-12T18:06:04+00:00 da Alessia Agostinelli

Commenti

Più letti

To Top