NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itBarcellona

GASTRONOMIA

La gastronomia natalizia spagnola: portate da leccarsi i baffi

Gastronomia natalizia spagnola-Feliz navidad

È noto a tutti che uno dei punti più caratteristici del Natale è sicuramente impersonato da tavole imbandite da gustose portate. La gastronomia natalizia spagnola è rappresentata da piatti che spaziano dal maialino arrosto al dolce marzapane, pronti a leccarvi i baffi?

Dalla carne al pesce

In Spagna uno dei piatti tipici del Natale è l’agnello al forno, o, per meglio dire, il Lechazo: un agnello con circa un mese di vita. Viene generalmente cotto in un forno a legna ed è caratterizzato da una carne tenerissima.
Altro piatto tipico della gastronomia natalizia spagnola è il Cochinillo: maiale cotto al forno a legna, anch’esso di tenera età e perciò con una carne delicatissima. Molte famiglie invece prediligono anche il classico tacchino ripieno.
Per ciò che riguarda i piatti di mare della gastronomia natalizia spagnola il più classico è il Besugo, pesce cotto al forno su un piatto di patate. I Percebes che sono invece dei molluschi o le Angulas, piccoli avannotti di anguilla. Non possono certamente mancare in tavola i tipici calamari ripieni o un semplice piatto di baccalà accompagnato da cavolfiore e patate.

Gastronomia natalizia spagnola-lechazo

Sopa de galets: must della gastronomia natalizia spagnola

La Sopa de galets si annovera fra i piatti più tradizionali del Natale spagnolo. Si tratta di una pasta a forma di conchiglia che viene cucinata con il brodo; mentre tanto, separatamente vengono cucinate delle piccole polpette per essere, successivamente, serviti assieme.
Un altro tipo di zuppa da servire è il tipico Cocido con pava y pelotas: una zuppa di legumi, verdure e carne. Anch’esso è parte principale della tradizione culinaria spagnola.

I tipici dolci natalizi

I dolci abbondano nella gastronomia natalizia spagnola. Il Roscón de Reyes è parte dei dolci più antichi; è una ciambella ricoperta da canditi, granella di zucchero e mandorle. La sua peculiarità risale nella sorpresa e nella fava che contiene al suo interno: durante il taglio della ciambella diviene re della festa chi trova la sorpresa ed, invece, dovrà pagare il Roscón chi troverà la fava.
Il turron (torrone), ben conosciuto anche da noi italiani, non può mancare durante le festività natalizie. Come è noto a tutti, è fatto con mandorle tostate ricoperte da miele e zucchero.

Gastronomia natalizia spagnola-Torrone

I mantecados: dolcetti costituiti da un impasto fragilissimo e cucinati a base di farina, strutto e zucchero.
Infine il mazapán, un dolce di origini arabe, elaborato con zucchero, mandorle, tuorlo d’uovo e latte in polvere. Questo impasto viene poi modellato in piccole forme di distinte figure.
Insomma, come ogni tradizione culinaria, anche quella natalizia spagnola non lascia nessuno a stomaco vuoto.
Buone feste e tutti a tavola!

La gastronomia natalizia spagnola: portate da leccarsi i baffi ultima modifica: 2019-12-24T09:00:00+01:00 da Francesca Chiefari

Più letti

To Top