NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itBarcellona

CORONAVIRUS NEWS

La riapertura dei locali notturni in Cataluña viene annullata

Riapertura discoteche

Un cambiamento d’opinione del Dipartimento della Salute, dovuto all’aumento dei contagi, provoca una marcia indietro. Viene annullata la riapertura prevista per le discoteche in Cataluña.

Marcia indietro sulla riapertura

Solamente dopo circa 24 ore che il Governo spagnolo annunciò l’autorizzazione sulla riapertura delle discoteche e locali notturni, i dati sui contagi obbligano ad una marcia indietro. La pubblicazione sulla riapertura era attesa durante la giornata di mercoledì, nella Gazzetta Ufficiale della Generalitat della Cataluña; tuttavia non arrivò. La riapertura sarebbe avvenuta seguendo determinati criteri, come il divieto sull’uso della pista da ballo, occupandola con tavoli e sedie. Inoltre, con l’obbligo di chiusura alle ore 03:00, ed una capacità massima del 50%. Infine, l’obbligo sull’uso della mascherina e la compilazione di un registro dei partecipanti all’evento. La decisione di posticipare il riavvio dei locali venne stabilita, in un incontro questo mercoledì, tra la consigliera, Alba Vergés, e il segretario alla sanità pubblica, Josep Maria Argimon.

L’opinione degli esperti

“L’indice di ricaduta è salito e gli indicatori, per i prossimi giorni, indicano che potrebbero esserci ulteriori rialzi”, ha spiegato un portavoce della Sanità.
Tale blocco sui locali notturni affetta circa 3.700 aziende e 37.000 lavoratori. Durante gli ultimi giorni gli stessi, infatti, pressionarono il Governo e la Generalitat, manifestando il proprio diritto al lavoro.
“È pericoloso consentire delle attività associate a una elevata trasmissione di contagi, quando la trasmissione, in quella determinata zona, è ancora elevata. L’apertura dei locali notturni deve avvenire in zone a bassa incidenza, dove la potenziale nascita di un focolaio può essere controllata ”, spiega Alberto García Basteiro, epidemiologo del centro di ricerca ISGlobal.

Accampamento- riapertura discoteche
Accampamento dei manifestanti a Sant Jaume (Barcellona)

Durante gli ultimi giorni, la curva epidemiologica è in netto aumento, con un’incidenza di 200 casi ogni 100.000 abitanti.
Le autorità catalane ritenevano che, con la riapertura di discoteche e locali notturni, si potesse evitare il proliferare del consumo d’alcol all’aperto e delle feste illegali. Tuttavia, Alberto García Basteiro afferma: “penso che il consumo d’alcol all’aperto lo facciano le persone che non possono andare al bar, per risparmiare. Questa misura non cambierà il consumo d’alcol lungo le vie pubbliche, ma aggiungerà un altro scenario associato alla trasmissione ”.
Oggi, la Spagna è il terzo Paese europeo con più morti causate dal Covi-19.

La riapertura dei locali notturni in Cataluña viene annullata ultima modifica: 2020-10-09T09:00:00+02:00 da Francesca Chiefari

Più letti

To Top