SCOPRI BARCELLONA VIVERE A BARCELLONA

Le tapas: guida alle specialità della cucina spagnola

tapas-piatto di tapas

Se siete mai stati a Barcellona, o in generale in Spagna, avrete sicuramente sentito parlare delle tapas. Probabilmente ne avrete anche mangiata qualcuna, accompagnate da una caña (ovvero una birra alla spina), un calice di vino o di vermut, o della sangria. Simili ai “cicchetti” veneti, le tapas sono così importanti nella cultura culinaria spagnola, tanto che in spagnolo esiste il verbo tapear, proprio per indicare il “mangiare delle tapas”. La varietà di tapas è enorme: scopriamo quali sono le più famose (e gustose).

Tapas di carne e di pesce

tapas-piatto di pintxo
I pintxos, una tapa molto popolare nel nord della Spagna
  • Jamón: non chiamatelo prosciutto crudo, perché il jamón (che può essere serrano o ibérico) è diverso. Può essere mangiato da solo, con pane e pomodoro o con patate e uova strapazzate.
  • Pulpo a la gallega: polpo con patate bolliti, il tutto condito con sale, olio extravergine di oliva e paprika.
  • Calamares fritos: anelli di totano fritti, chiamati anche calamares a la romana, possono essere mangiati da soli con del succo di limone o in un panino (bocadillo de calamares a la romana).
  • Gambas al ajillo e gambas en gabardina: si tratta di gamberetti sgusciati, serviti con aglio e abbondante olio extravergine di oliva (gambas al ajillo) o semplicemente impanati e fritti (gambas en gabardina).
  • Boquerones en vinagre: alici marinate in aceto bianco, condite poi con olio e aglio.
  • Gilda: la gilda è uno spiedino molto popolare, con olive verdi, cetriolini, peperoncino piccante verde e cipolline sottaceto e acciuga. Dal sapore molto forte, combina l’aspro con il piccante.
  • Croquetas: croccanti fuori e morbidissime dentro, le croquetas hanno molte versioni (di jamón, pollo, baccalà, o vegetariane). A differenza di quelle italiane, la versione spagnola delle crocchette ha un ripieno di besciamella.
  • Pintxos: una tipologia di tapas molto popolari soprattutto nel nord della Spagna, che merita una menzione speciale. Il pintxo (pronunciato “pincio”) è costituito da una fetta di pane con sopra uno o più ingredienti (prosciutto, formaggio, pesce, olive, tortilla, uova, peperoni), tenuti insieme da uno stuzzicadenti.

Le vegetariane

tapas-Tortilla de patatas
  • Tortilla de patatas: la tortilla è certamente una delle tapas più apprezzate e conosciute. Si tratta essenzialmente di una frittata di uova con patate tagliate a fette o a pezzetti. Può avere anche cipolla o chorizo, un insaccato simile al salame.
  • Patatas bravas: la tapa per eccellenza. Le patatas bravas sono delle patate tagliate in modo irregolare, fritte in olio di oliva e servite ancora calde con della salsa brava, condimento a base di peperoncino, e maionese. Esistono tante versioni classiche e rivisitazioni moderne: in ogni caso, sono buonissime!
  • Pan con tomate: la versione spagnola della bruschetta. È una ricetta tipica catalana molto semplice: del pane leggermente tostato su cui si gratta del pomodoro maturo.
  • Aceitunas (o olivas): olive verdi, nere, più o meno mature, piccanti o insaporite con aglio. Tantissime varietà, tutte deliziose!
  • Gazpacho e salmorejo: il gazpacho è una zuppa vellutata e fredda, consumata generalmente d’estate, con pomodori, peperoni, cetrioli, cipolla, pane raffermo, aceto e olio extravergine di oliva. Anche il salmorejo è una zuppa vellutata che contiene pomodori, aglio, pane raffermo, olio extravergine di oliva, aceto e sale. Si serve a temperatura ambiente, talvolta con l’aggiunta in cima di spicchi di uovo sodo e pezzetti di jamón. Non va confuso con il gazpacho, meno denso, dal gusto più intenso e dal colore più delicato rispetto al salmorejo.
  • Pimientos de Padrón: peperoni piccoli e verdi dal sapore intenso, originari dell’omonimo comune in Galizia, fritti in abbondate olio e salati.
Le tapas: guida alle specialità della cucina spagnola ultima modifica: 2019-07-30T09:00:56+02:00 da Piero Cavallo

Commenti

Più letti

To Top