ITINERARI VIVERE A BARCELLONA

Paesini catalani da visitare almeno una volta: eccone 3

Paesini catalani da visitare-Sitges tramonto

I paesini catalani da visitare almeno una volta nella vita sono innumerevoli. La Catalogna è una tra le più incantevoli regioni spagnole che abbondano di cittadine caratteristiche e diverse tra loro, per cui decidere quali visitare non è così semplice.
Paesini di mare, di montagna e piccoli angoli di paradiso in cui sembra che il tempo si sia fermato all’epoca medievale. Tra i più famosi paesini catalani troviamo Sitges, Besalú e Calella.

L’incantevole Sitges tra i paesini catalani da visitare

La cittadina costiera di Sitges è circondata dal parco naturale del Garraf. Sitges è una delle destinazioni catalane più popolari grazie alla sua vicinanza con Barcellona. Dista soltanto mezz’ora in treno dalla città.
Soprattutto è conosciuta per la gran varietà di monumenti che la caratterizzano, come la chiesa di Santa Tecla ed i 4 chilometri di lungomare, presso il quale non troviamo solo ristoranti ed hotel ma anche incredibili ville da mozzare il fiato.
Il suo centro storico, in spagnolo casco antiguo, è famoso per la presenza dei numerosissimi bar, ristoranti e discoteche frequentati dalla comunità LGTB. Sitges è infatti la cittadina catalana gay-friendly per eccellenza.
L’adorabile paesino è inoltre conosciuto per il carnevale. Per di più, è conosciuta per il Festival Internazionale del Cinema, il quale è tra gli eventi cinematografici più importanti al mondo.

paesini catalani da visitare-costa di Sitges

Tornare indietro nel tempo visitando Besalú

Il paesino di Besalú è famoso grazie alla sua caratteristica urbanizzazione.
Per gli appassionati di storia o per tutti coloro che amano i borghi antichi, Besalú è la scelta perfetta.
Visitare questo piccolo borgo medievale è come fare un viaggio nel tempo, tornando esattamente all’epoca del Medioevo.
Questa piccola cittadina si trova a circa 30 chilometri da Girona. Inizialmente non era altro che un castello costruito durante il Medioevo. Successivamente attorno ad esso si iniziarono a costruire case e botteghe, le quali, poco alla volta, diedero vita all’odierno paesino di Besalú.
Del caratteristico borgo medievale, non si può assolutamente evitare la visita al Monastero Benedettino di Sant Pere, il quartiere ebreo e la chiesa di Sant Vicent.

paesini catalani da visitare-Borgo medievale Besalú

Il piccolo paesino di pescatori chiamato Calella

Questo piccolo paesino è situato nel bel mezzo della Costa Brava. Si tratta di un antico paesino di pescatori, il quale è riuscito a mantenere l’incanto grazie al fatto che il turismo di massa non è ancora arrivato.
Calella de Palafrugell è famosa soprattutto per le meravigliose calette che la caratterizzano, come El Golfet, playa de les Barques e El Port Pelegrí.
Calella offre anche luoghi di interesse come il giardino botanico ed il castello di Cap Roig.
All’interno del suddetto castello, ogni anno a metà agosto si organizza il Festival Musicale di Cap Roig, durante il quale si può apprezzare della buona musica ammirando l’incredibile vista sul mare e sul centro storico di Calella.

paesini da visitare-Port Bo Calella

Una delle passeggiate imprescindibili se si visita Calella è il famoso Camino de Ronda. Attraverso di esso è possibile percorrere a piedi altre località della Costa Brava. In questo link troverete i dettagli sull’itinerario a piedi lungo la costa.

Lucia Schettino

Autore: Lucia Schettino

Napoletana di origine e cittadina del mondo, lavora come Marketing&Communication Specialist a Barcelona. Ama scrivere, viaggiare sola per il mondo e imparare nuove lingue.
Paesini catalani da visitare almeno una volta: eccone 3 ultima modifica: 2019-07-09T09:00:48+02:00 da Lucia Schettino

Commenti

Più letti

To Top