NEWS VIVERE A BARCELLONA

Il Gran Premio di Formula 1 torna in gara al Circuit de Barcelona-Catalunya

Gran Premio Di Spagna

Un entusiasmante weekend sportivo sta approdando in città. Dal 10 al 12 Maggio si rinnoverà a Montmeló il Gran Premio di Spagna per il suo 29° anno consecutivo. Il Circuit de Barcelona-Catalunya venne inaugurato il 10 Settembre 1991; è situato a pochi km dalla città e quest’anno ospiterà il quinto round della stagione del Campionato mondiale di Formula 1.

Il 29° Gran Premio di Spagna a Montmeló

Durante i giorni precedenti la gara si svolgeranno le prove libere e la qualifica che stabiliranno la griglia di partenza del Gran Premio di Spagna. Il Circuito della Catalogna concilia 65.700 posti a sedere, suddivisi in 14 tribune e più di 35.000 posti prato. Inoltre, vi saranno 23 monitor disposti lungo tutto il Circuito che garantiranno una buona visione della gara. I giri del Circuito sono 66, la sua lunghezza è di 4.655 km, mentre la lunghezza totale della gara sarà di 307.104 km. La Tribuna A garantirà la visione del miglior punto di sorpasso in pista, la quale è situata all’esterno della Curva 1.
In occasione dell’evento sono stati collocati quasi un centinaio di punti vendita attorno la pista, i quali daranno l’opportunità di acquistare una gran varietà di articoli, cibo e bevande.

Circuito del Gran Premio di Spagna

Circuit de Barcelona-Catalunya

I trasporti pubblici offriranno distinti modi per raggiungere facilmente il Circuito:
in treno (durata del viaggio di circa 30 minuti) la tratta avrà come punto d’origine le stazioni di Cataluña Sants, Passeig de Gràcia/Clotcentro di Barcellona e con rispettivo punto di destino la fermata della stazione di Montmeló
Il trasporto in autobus verrà invece garantito da un servizio speciale concesso agli spettatori del Gran Premio di Spagna con punto di origine il centro di Barcellona. Infine, per gli spettatori che preferiranno arrivare in auto sono stati messi a disposizione 32.000 parcheggi auto.

Programma delle corse del Gran Premio di Spagna

Gli orari dei giri del Circuito verranno così suddivisi:
-Venerdì 10
11:00-12:30 Prima sessione prove libere.
15:00-16:30 Seconda sessione prove libere.
-Sabato 11
12:00-13:00 Terza sessione prove libere.
15:00-16:00 Qualifiche.
-Domenica 12
15:10 Gran Premio.
Inoltre, le porte del Circuito apriranno al pubblico già da giovedì 9 Maggio alle ore 15:00. Nel corso di questa giornata saranno svolte attività ricreative dedicate al divertimento per bambini ed attività contemplate per i tifosi tramite lo svolgimento di conferenze, autografi e dimostrazioni storiche della Formula 1.

Tratti Storici

Le origini del Gran Premio di Spagna risalgono all’anno 1913, anno in cui disputarono la gara automobilistica per la prima volta sul circuito di San Sebastián. Entrò invece a far parte del Campionato Mondiale di Formula 1 nell’anno 1951. Dall’anno 1991 le corse del Campionato iniziarono a gareggiarsi sul Circuito di Catalogna di Montmeló, luogo in cui si svolgono tutt’ora. Lungo la storia del Gran Premio di Spagna, Michael Schumacher fu colui che sicuramente lasciò un segno nella memoria degli spettatori e dei Ferraristi maggiormente, contraddistinguendosi sanzionando la prima delle sue 72 vittorie in Ferrari nel 1996. Infatti, il sette volte campione del mondo possiede a Barcellona i record di 7 pole position, 6 vittorie e 7 giri veloci.
Al giovane pilota Max Verstappen venne invece assegnato nella città di Barcellona il record di vincitore più giovane della storia della Formula 1; si impadronì del record a soli 18 anni con la vittoria del 2016.

Schumacher leggenda del Gran Premio di Spagna

Michael Schumacher

Le Scuderie Italiane presenti al Gran Premio di Spagna

Ferrari, Alfa Romeo e Toro Rosso saranno le scuderie Italiane che, con i rispettivi piloti, gareggeranno al Gran Premio di Spagna.
Correranno per Alfa Romeo: Kimi Räikkönen ed Antonio Giovinazzi. Il giovane venticinquenne Antonio Giovinazzi metterà in pratica le proprie abilità con il suo primo debutto in Formula 1, nonostante durante le sue prime gare si sia imbattuto in svariate sfortune e basse prestazioni.
Correranno per Ferrari: Charles Lecrlerc, giovane astro nascente della scuderia, e Sebastian Vettel. Il pilota Sebastian Vettel nel corso dei tempi di gareggio con la Red Bull già vinse 4 Mondiali; l’obiettivo prossimo sarà riportare la vincita della Ferrari dopo 11 anni nonostante anche lui stia un po’ soffrendo l’inizio del Mondiale.
Correranno, infine, per Toro Rosso: Alexander Albon e Daniil Kvyat.

Prova della Ferrari per il Gran Premio di Spagna

Giro di prova Ferrari

Ingressi al Circuito e servizi per persone con disabilità

I biglietti per assistere al Gran Premio di Spagna sono suddivisi nelle seguenti categorie: Pacchetti VIP, Biglietti Tribuna, Ammissione Generale, Biglietti Junior/Senior, Biglietti Famiglia, Pass per il parcheggio auto.
La Categoria Junior/Senior è riferita a persone con età compresa fra i 6 e i 15 anni e con età oltre i 65 anni, a cui verrà venduto il biglietto con un prezzo ridotto.
I bambini con età al di sotto dei 6 anni riceveranno l’ingresso gratuito, ai quali però non assegneranno alcun posto a sedere.
La pagina ufficiale offre la possibilità di acquistare online gli ingressi.
Per ciò che riguarda le persone affette da disabilità, verranno messi a disposizione diversi servizi per facilitare loro l’accesso. Le aree lungo le quali saranno disponibili i posti a sedere per persone affette da disabilità sono collocate nella Tribuna Principale e lungo la sezione superiore della Tribuna G. Entrambe le aree sono dotate di bagni ed ascensori adatti alle loro esigenze.

Francesca Chiefari

Autore: Francesca Chiefari

Laureata in Scienze della Comunicazione all’Università di Bologna, attualmente frequento un Master in Criminalistica all’ Universitat Autonoma de Barcelona.
En la ciudad de Bolonia me licencié en Periodismo, ahora mismo estoy estudiando un Master en Criminalistica a la Universitat Autónoma de Barcelona.

Il Gran Premio di Formula 1 torna in gara al Circuit de Barcelona-Catalunya ultima modifica: 2019-05-07T09:30:07+02:00 da Francesca Chiefari

Commenti

Più letti

To Top