VIVERE A BARCELLONA

Liberato arriva a Barcellona con il Sónar

Liberato, sonar

Liberato, l’artista napoletano che ha conquistato l’Italia, si esibirà al festival dell Sónar venerdì 15 giugno, dalle 16.30 alle 17.30.
Dopo avervi parlato del Primavera Sound 2018, vi proponiamo un altro festival storico di Barcellona, il Sónar, che quest’anno compie 25 anni. Il festival propone musica elettronica di vari stili, dalla techno, house, electro, IDM all’hip hop, e musica d’avanguardia.

Liberato, Sonar

Liberato arriva al Sónar di Barcellona

Artisti come Underworld, The Chemical Brothers, Jon Hopkins, Crystal Castles e Fat Freddy’s Drop, sono solo alcuni dei tanti esibitisi al Sónar. Il festival si svolge sia di giorno che di notte: il Sónar by Day ha luogo al Centro di Cultura Contemporanea e al Museo di Arte Contemporanea (MACBA), da mezzogiorno e alle undici circa. Il Sónar by Day propone concerti, arte, banchi di abbigliamento e dischi, dimostrazioni di oggetti tecnologici, e conferenze. Il Sónar by Night si svolge invece fuori dal centro, in Gran Vía Av. Botànica, 62. Vi sono generalmente quattro palchi in cui si esibiscono musicisti, Dj e VDj da tutto il mondo.Quest’anno, a rappresentare la musica italiana, sarà Liberato. Comparso dal nulla il 13 febbraio con Nove maggio, Liberato è da allora rimasto nel mistero, cantando in napoletano brani contemporanei pure immersi nella tradizione.

Liberato, Sonar

Da quando è apparso su Youtube, l’identità di Liberato è sempre rimasta segreta.

Il simbolo della musica urbana in Italia

Sul sito del Sonar, viene presentato come: «il nuovo re della musica urbana in Italia, un artista di un carisma senza paragoni nella scena del paese transalpino, che ha rotto tutti gli schemi con i suoi inni cantati in napoletano. Perché Liberato non fa canzoni, fa inni: è quello che un’intera generazione di fan è, come Tu T’e Scurdat E Me, Nove Maggio o Me Staje Appennenn ‘Amò».
Nessuno sa chi si nasconda dietro quella giacca, ma in Italia è divenuto quasi un eroe, specie a Napoli, città che Liberato ama e celebra. In effetti, i suoi video sono forse il modo migliore per conoscere la Napoli di oggi, le cronache di una realtà, di un luogo e di un tempo specifici.

Definito l’Elena Ferrante della musica italiana, il marketing vincente di Liberato segue quella di grandi successi internazionali come Gorillaz (che si esibiranno al Sonar il 15 giugno), e Daft Punk.

Vedremo se alla lunga anche Liberato sarà allora in grado di mantenere alto l’hype ed il successo.

 

 

Alessia Agostinelli

Autore: Alessia Agostinelli

Originaria di Roma, al momento a Barcellona, domani chi lo sa.
Collabora con diverse riviste in Europa, scrivendo di film e cultura. Ora studentessa di Management delle industrie creative, ma prima di tutto laureata in Filosofia, ha scritto di economia e finanza prima di tornare al suo primo amore, il cinema.

Liberato arriva a Barcellona con il Sónar ultima modifica: 2018-06-15T16:53:19+00:00 da Alessia Agostinelli

Commenti

Più letti

To Top