NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itBarcellona

ARTE E CULTURA ITINERARI

Un parco pubblico tra natura e architettura: Parc Güell di Gaudì

dettaglio balcone, Parc Güell di Gaudì

Parc Güell è un parco pubblico progettato da Antoni Gaudì e commissionato dal conte Eusebi Güell. Egli, colpito dal talento dell’architetto catalano, gli affidò diversi progetti destinati a divenire celebri. Il Parc Güell di Gaudì è uno di questi, un luogo nel quale natura e architettura riescono a fondersi in un’unica, grande e bellissima opera.

Come La Pedrera e Casa Battlò, Parc Güell si trova nel distretto di Gràcia. Nato per diventare un esclusivo complesso residenziale, venne inaugurato nel 1926 come parco pubblico. Del progetto iniziale vennero realizzati solo due edifici: la residenza del conte e quella di Gaudì stesso, oggi trasformata in un museo (Casa Museu Gaudì) che contiene diverse opere.

Un luogo fiabesco a due passi dalla città

Camminando per le strade e i sentieri che si incrociano nel parco si ha l’impressione di addentrarsi tra le rovine di una misteriosa civiltà scomparsa. Ogni colonna, panchina e statua è stata modellata per non avere spigoli di nessun tipo. Gli edifici, coi loro pinnacoli e tetti dalle forme inusuali, assomigliano certamente più a casette di marzapane che a un sobrio complesso residenziale. A rendere l’atmosfera ancora più onirica contribuiscono anche le diverse specie di piante delle zone verdi e una gran quantità di piccoli e cinguettanti pappagalli verde smeraldo.

L’accesso alla maggior parte delle zone del parco è ancora gratuito, tra cui anche la parte situata più in alto: la Collina delle tre Croci, dalla quale si può godere di un’incredibile vista di Barcellona. Da alcuni anni è a pagamento l’accesso all’entrata principale, la scalinata con la statua della salamandra e la zona della terrazza e dei mosaici.

Parc Güell di Gaudì

La vista da uno dei Balconi del parco, realizzati con la tecnica “trencadis” – ph Rossella Pergetti

Gli animali e la simbologia del parco

La terrazza principale è circondata da una lunga panchina ondulata, dalle fattezze di un serpente marino. I mosaici sono stati realizzati con la tecnica “trencadis”, che consiste nel decorare superfici con pezzi e frammenti di specchi e ceramica di diversi colori e forme, provenienti da vecchio vasellame inutilizzato. È merito di questa tecnica se alla luce diretta del sole i mosaici di Gaudì sono così scintillanti.

La scultura simbolo dell’intero parco è sicuramente la Salamandra che accoglie i visitatori sulla scalinata principale. Realizzata interamente in trencadis e imponente nei suoi quasi tre metri di lunghezza, sembra vegliare silenziosamente sulla zona.

Parc Güell di Gaudì è il luogo nel quale potrete rilassarvi dopo esservi immersi nel caos della città ed è sicuramente una tappa obbligata per chiunque visiti Barcellona. La tariffa base del biglietto è di 7,50 euro per gli adulti e di 5,25 per bambini fino ai 12 anni e over 65. È consigliabile acquistare il biglietto in anticipo tramite il sito ufficiale.

Un parco pubblico tra natura e architettura: Parc Güell di Gaudì ultima modifica: 2018-03-01T00:26:31+01:00 da Rossella Pergetti

Più letti

To Top